86 GIOVANI MUSICISTI A VILLA PALLAVICINO


Venerdì 09 agosto 2019, ore 20.00
Villa Pallavicino

 

CONCERTO DELL’ORCHESTRA GIOVANI MUSICISTI DELL’EMILIA ROMAGNA E ORCHESTRA SINFONICA GIOVANISSIMI DELLA REGIONE ASSIA (GERMANIA)

 

Un sodalizio importante quello dei giovani musicisti dell’Emilia Romagna partiti alla volta di Schlitz per esercitarsi su un programma sinfonico presso l’Accademia Musicale della Regione Assia insieme all’Orchestra Sinfonica Giovanissimi della Regione Assia sotto la direzione del Prof. Nicolás Pasquet. Tutti insieme terranno concerti in Emilia Romagna ed in Assia.

 

Nell’ambito delle prove di gruppo a Schlitz viene promosso anche lo scambio culturale: i giovani italiani presentano l’Emilia Romagna (posizione geografica, luoghi, cose da visitare, scuola, formazione musicale, abitudini quotidiane) ai loro ospitanti e – in modo simile – i giovani tedeschi presentano l’Assia e la Germania ai loro ospiti italiani. Il soggiorno a Schlitz si concluderà il 7 agosto con una prova generale aperta al pubblico e l’8 agosto 86 giovani musicisti partiranno alla volta di Busseto dove terranno il concerto il 9 agosto (ore 20.00) in uno dei luoghi più suggestivi della cittadina Verdiana: villa Pallavicino.

 

I partner del progetto, oltre all’Orchestra Sinfonica Giovanissimi Regione Assia, sono: il Conservatorio “A. Boito”, il Comune di Busseto, la Regione Emilia Romagna, la Cancelleria di Stato ed il Ministero per la scienza e l’arte della regione Assia, l’Istituto Goethe.

 

Per i giovani musicisti dell’Emilia Romagna è senza dubbio un’esperienza indimenticabile ed una formazione importante poter suonare ed esibirsi insieme all’Orchestra tedesca che prende il nome di “LJSO Hessen” e sotto la direzione di Nicolàs Pasquet.

Fondata nel 1976  la “LJSO Hessen” raggruppa oggi oltre cento tra i migliori giovani musicisti della regione Assia di età fra i tredici e i ventidue anni costituendo un’orchestra sinfonica di altissima qualità. La maggior parte dei membri è vincitrice di importanti competizioni, tutti sono stati selezionati nell’ambito di audizioni da una giuria di esperti. Ma soprattutto la “LJSO Hessen” affascina per l’alta motivazione e per i notevoli risultati raggiunti dai suoi giovani membri. Attualmente ci sono oltre mille ex-membri del “LJSO Hessen”. L’orchestra fino ad ora si è esibita in oltre cinquecento esecuzioni.

Il Prof. Nicolás Pasquet dirige l’Orchestra dal 2009. Vincitore alla competizione internazionale per giovani dirigenti Besancon, egli insegna con grande successo all’Università di Musica “Franz Liszt” a Weimar e tiene lezioni in tutto il mondo. E’ nato a Montevideo, Uruguay, dove ha studiato Violino e Direzione d’orchestra completando poi i suoi studi all’Accademia di Musica di Stoccarda, Germania. Nel 1993 è divenuto Direttore Musicale dell’Orchestra Sinfonica di Pécs in Ungheria. Nel 1998 ha ricevuto i premi Béla Bartók / Ditta Pásztory e Lászlo-Lajtha in riconoscimento dei suoi meriti nel sostenere, promuovere ed eseguire la musica ungherese. Dal 1996 il prof. Nicolás Pasquet è stato Direttore Musicale alla “Neubrandenburger Philharmonie”. Nel 1994 è stato nominato Professore per Direzione d’Orchestra all’Università di Musica Franz Liszt a Weimar, Germania. Il Prof. Pasquet inoltre promuove un intenso lavoro con orchestre formate da giovani e da studenti. In qualità di direttore musicale dell’Orchestra Giovani della Regione Assia dal 2009, ha condotto l’Orchestra Belvedere a Weimar e l’Orchestra Giovani Interregionale Baden-Württemberg/Ochsenhausen (IRO), che raggruppa ogni estate giovani musicisti provenienti da 10 paesi. Dal 2012 è stato Direttore Musicale dell’Orchestra Giovani del sudest asiatico, composta da giovani musicisti provenienti da numerosi paesi di quella regione, con base all’Università di Mahidol, Salaya/Bangkok (Thailand).

 

Il concerto del 9 agosto a Villa Pallavicino di Busseto aprirà con l’Ouverture da “Nabucco” in omaggio a Giuseppe Verdi e proseguirà con Ludwig van Beethoven con il “Concerto per violino e orchestra in Re”, violino solista Anne Luisa Kramb, diciannove anni, suona il violino da quando aveva quattro anni. Al “Concorso Internazionale di violino Mlody Paganini“ nel 2014 a Legnica (Polonia) ha vinto il primo premio, oltre a due premi speciali. Da lì ha fatto incetta di numerosi premi nelle competizioni più importanti. A settembre 2017 ha debuttato alla Kiev Philharmonic e alla Carnegie Hall. Nell’ottobre 2018 ha fatto il suo debutto nella grande sala della Elbphilharmonie di Amburgo, nell’aprile 2019 alla Filarmonica di Berlino. La giovane violinista suona un violino di Antonio Stradivari, generosamente messo a disposizione dalla famiglia Wiegand. La seconda parte del concerto prevede una composizione di non facile esecuzione: “Quadri di un’esposizione” di Modest Mussorgsky.

 

L’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento posti.

 

 

 

 

 

 

Info

Informazioni
Cell. 393 0935075
info@parmaoperart.com